Galleria Africa Curio

Specializzazione

Arte africana e dipinti di wildlifeart.

Presentazione

Agli inizi degli anni ’70, di ritorno da un viaggio in Africa, Roberto Ballarini, affascinato da questo grande continente, decide di approfondirne la conoscenza e si iscrive ad un corso di cultura superiore organizzato a Milano dall’Istituto Italo-Africano: “Corso di Specializzazione Didattica per la Conoscenza Storico - Geografica dell’Africa”.

Per una curiosa fatalità, che sembra un segno del destino, all’epoca della sua iscrizione al corso, la Segreteria dell’Istituto aveva gli uffici in Piazza del Carmine n°4, proprio nello stesso palazzo che, 23 anni dopo, nel 1997, avrebbe ospitato la sede della sua società e della sua galleria d’arte africana. Nel 1977, con la moglie Maria Grazia, fonda la AfricaCurio.

Da quel momento inizia la sua avventura come collezionista e mercante di opere africane.

Dopo numerosi viaggi in Europa ed in Africa, Roberto Ballarini consolida la sua esperienza sull’argomento e nel corso degli anni esamina e seleziona migliaia di opere. Alcuni pezzi che ha acquisito sono appartenuti a collezionisti famosi, qui elencati in ordine alfabetico:

Arturo Carmassi (Fucecchio)

Delfino Dinz Rialto (Venezia)

Samuel Dubiner (Tel Aviv)

Jorge Eielson (Milano)

Mario Meneghini (Varese)

Carlo Monzino (Lugano)

Emil Storrer (Zurigo)

Sandro Volta (Milano)

Alessandro Von Hoerschelmann (Milano)

Nella sua lunga attività ha realizzato numerose esposizioni a tema, alcune delle quali documentate con cataloghi che testimoniano la sua passione.

Nel 1997 Roberto Ballarini sostiene l’esame presso la Camera di Commercio di Milano dove ottiene l’idoneità per l’iscrizione nel Registro Esercenti il Commercio di Opere d’Arte: Opere di Grafica, Pittura, Scultura, Oggetti di Antichità.

Nello stesso anno apre la sua galleria a Milano. La sede è in Piazza del Carmine 4, in un palazzo ristrutturato da un antico convento che si affaccia sul chiostro della storica chiesa del Carmine. I locali della galleria sono però accessibili entrando da Via Madonnina n° 4, una via che collega il Castello Sforzesco con la Pinacotecadi Brera.

Dal 1997 Roberto Ballarini aderisce all’Associazione degli Antiquari iscritti al Sindacato Mercanti d’Arte Antica di Milano. La sua attività è segnalata da queste Associazioni.

Dal 2008 collabora con la rivista mensile Antiquariato, Cairo Editore. Come specialista d’arte africana partecipa alla rubrica “L’esperto risponde”.

Dal 2010 Roberto Ballarini è iscritto al Ruolo dei Periti ed Esperti (n° 2602) della Camera di Commercio di Milano nella Sezione Cat. XII - Articoli d’arte ed Antiquariato: Sub Cat. 17)  Oggetti d’antiquariato africano in legno, arte africana sub-sahariana, arte tribale e primitiva; Sub Cat. 18)  Oreficeria d’arte archeologia africana, terrecotte, vasellame, XII – XV sec. d.C. , maschere, sculture, oggetti etnografici.


                                                                                                        

Viale Madonnina, 4 | 20121 - Milano